IL LAVORO PRATICO SU SE STESSI

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Intrattenimento

La domanda che spesso sorge nelle persone che si accostano al lavoro interiore e alla ricerca della verità è la seguente: “A che cosa mi serve… il lavorare su me stesso?”. Domanda più che legittima direi. Il punto è: sappiamo dare una risposta sensata a queste persone? Decidere di lavorare su se stessi (seriamente) nasce solo dopo un lungo periodo di studio, di osservazione cosciente – secondo delle linee guida che vengono fornite assieme all’insegnamento – e di comprensione, che possiamo chiamare – fase propedeutica – che serve solo a gettare le basi e delle fondamenta solide nelle persone potenzialmente interessate, oppure, semplicemente, incuriosite da questo mondo di ricerca. Se prima di tutto, non vediamo la nostra condizione reale e lo stato in cui versiamo, e non facciamo dei collegamenti per comprendere – di come il nostro stato attuale sia la vera causa dei nostri problemi e sofferenze – accadrà, che continueremo ad incolpare le persone della nostra vita, la società e il mondo, non ricavando così alcun beneficio utile e permanente. (altro…)