Intrattenimento

RIFLESSIONE: L’UOMO IN CERCA DI SOLUZIONI

Mai come ora siamo alla ricerca di soluzioni per la politica, l’economia, il lavoro, i conflitti e le guerre e per tutti i disagi che questi problemi comportano, sia nel macro sistema, visto come la nostra società, che nel microsistema ‘uomo’. Tutti si stanno sforzando di discutere su nuove leggi, nuove regole, morali, etiche, o visioni, dimenticando il fattore più importante di tutti.
IL FATTORE: “UOMO”.
Dal punto di vista “interiore” l’uomo è quello di sempre (tranne i casi in cui ci sia stata una reale crescita evolutiva – in senso olistico – e un reale ampliamento dell’intelligenza, della comprensione, della sensibilità, delle facoltà intuitive, e della sensibilità del centro emozionale), e dato che l’uomo, nella maggior parte dei casi, è quello di sempre: egli vedrà ogni cosa attraverso la “mente di sempre” e il “cuore di sempre”. Dunque: non serve a nulla progettare software più potenti, più efficaci e più veloci, se a sua volta non si ampliano e non si aggiornano anche le potenzialità del hardware ovverossia: “la funzionalità e le potenzialità dell’essere umano”.

Se l’uomo “non funziona” come potrebbe, e permettetemi anche: “come dovrebbe”, non cambierà nulla cercando di modificare solamente i fattori esterni, senza cambiare ed evolvere i fattori interni all’essere umano.
A che cosa servono delle leggi migliori se nel cuore dell’uomo albergano ancora: odio, violenza, depressione, invidie, gelosie, avidità, ignoranza, competizione, paura, ecc,?

Roberto Potocniak

Riflessione: L’Uomo in cerca di soluzioni

0 Condivisioni

Lascia un commento