Perchè la scuola non può voltare le spalle al digitale

Pubblicato il Pubblicato in Intrattenimento

Sembra essere un dibattito sempre aperto quello che riguarda l’opportunità o meno di introdurre e potenziare il digitale all’interno dei metodi e dei programmi delle scuole italiane. Ed è vero, a dirla tutta, che a livello di risultati si sono alternati nel tempo casi evidenti di successo e esperienze totalmente fallimentari.

Vorrei allora provare a condividere tre punti di partenza per comprendere quanto il tempo presente sia realmente il momento opportuno per una riflessione seria attorno al ruolo della scuola nell’educazione digitale delle generazioni future. Senza credere, da un lato, che da domani tutto possa essere convertito a priori al potere di smartphone e tablet, ma neppure che si possa andare avanti senza prendere in considerazione il cambiamento — di vita innanzi tutto — attualmente in atto. (altro…)

PENSIERO DEL GIORNO…

Pubblicato il Pubblicato in immagini

IMMAGINE 4.jpg

 

Pensiero del giorno…

Se davvero perdessimo meno tempo a giudicare gli altri, ad osservarli con occhio mai buono. Se seriamente mettessimo in gioco l’anima piuttosto che le chiacchiere, arricchiremmo un piccolo, prezioso giardino.
Il nostro. Quello interiore.

da – ॐ Risvegli ॐ

Pubblicato il Pubblicato in immagini

immagine6.jpg
…. se, per caso, il Giorno ti manda l’invito alla Tristezza, digli che sei impegnato con la Felicità !!! (anonimo) . .. … e il Giorno e la Tristezza, sicura-mente, non ci rimarranno male!…

da – Io penso positivo

I BAMBINI CHE CRESCONO CON CANI E GATTI SONO PIU’ SENSIBILI E COMPASSIONEVOLI

Pubblicato il Pubblicato in Salute e benessere

Il contatto con gli animali infonde ai bambini un maggiore senso di responsabilità, aumenta l’empatia e insegna loro il ciclo della vita.

Se vostro figlio vi chiede con insistenza un cane o un gatto, una volta appurato che non sia un capriccio, forse fareste bene a concederglielo. Un animale domestico potrebbe infatti avere grandi benefici sullo sviluppo del bambino. Diversi studi hanno dimostrato che i bambini che hanno animali domestici hanno un’intelligenza emotiva (IE) più sviluppata. L’intelligenza emotiva è la capacità di comprendere, gestire ed esprimere in modo efficace i propri sentimenti e interpretare quelli delle altre persone ed è considerata una chiave determinante per una migliore e più ricca qualità della vita. A differenza del quoziente d’intelligenza (QI), che la maggior parte degli esperti considera immutabile, l’intelligenza emotiva può migliorare nel tempo con la pratica e gli animali possono aiutare i bambini a farlo. Ecco i benefici che gli amici a quattro zampe possono avere sui bambini.
I bambini che crescono con cani e gatti sono più sensibili e compassionevoli

Fuoripasto sani? Non contano solo le calorie: misuriamo i «nutrienti»

Pubblicato il Pubblicato in Salute e benessere

pasto

Meno zuccheri grassi saturi e sale. Più calcio, proteine, vitamine, minerali e fibre:
così si valutano gli snack in modo corretto.

Sarà per il caldo che porta a preferire pasti più leggeri da integrare con qualche spuntino o per il maggior tempo libero ma, in estate, ai bambini e ai ragazzi non mancano le occasioni (e la voglia) per qualche fuoripasto. L’etichetta nutrizionale aiuta a scegliere, a patto però di non limitarsi a controllare solo grassi e calorie. È il richiamo di uno studio appena pubblicato su Global Pediatric Health da ricercatori dell’Università del Minnesota (Usa), i quali, utilizzando un indice calcolato tenendo conto dei nutrienti da limitare (sodio, grassi saturi, zuccheri) e di quelli da incoraggiare (proteine, calcio, vitamina D, potassio, magnesio,ferro, vitamina A, vitamina C, vitamina E e fibra), hanno valutato la “densità nutrizionale” di comuni fuoripasto.

Fuoripasto sani? Non contano solo le calorie: misuriamo i «nutrienti»

Il cane guida? Un compagno di libertà che deve poter andare dappertutto.

Pubblicato il Pubblicato in Intrattenimento

campagna cane

L’Unione italiana ciechi e Autostrade per l’Italia insieme per una campagna
di sensibilizzazione nelle aree di servizio: 30 cartelloni illustrati per esigere il diritto
di far entrare gli amici a quattro zampe nei luoghi pubblici.

Mai più divieto d’accesso. Perché, per un non vedente, il suo inseparabile compagno a quatto zampe significa soprattutto autonomia. E “Il mio cane guida, fedele amico di libertà” è lo slogan scelto per la campagna di sensibilizzazione estiva promossa da Autostrade per l’Italia e Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici) in alcune delle principali aree di servizio italiane.

Il cane guida? Un compagno di libertà che deve poter andare dappertutto